Carnevale Rio de Janeiro

Carnevale di Rio 2019: la Portela omaggia l’immensa Clara Nunes

carnevale-rio-de-janeiro-2019-portela
La Portela in sfilata al Sambódromo (foto: L.Cordeiro).
La scuola di samba della Portela, per il Carnevale di Rio de Janeiro 2019, omaggia Clara Nunes e le sue meravigliose canzoni che hanno unito in sé tutte le anime del Brasile.

Con un samba-enredo spettacolare che vibra in petto e si chiama “Na Madureira moderníssima, hei sempre de ouvir cantar uma Sabiá”, la Portela omaggerà al Sambódromo una delle voci più belle e dei cuori più grandi che la musica brasiliana abbia mai conosciuto.

A 35 anni dalla sua dipartita, Clara Nunes sarà infatti la protagonista della sfilata della Portela per il Carnevale di Rio de Janeiro 2019.

La cantante originaria del Minas Gerais aveva un rapporto speciale con la scuola di Madureira (profonda Zona Nord di Rio de Janeiro). La Portela e gli abitanti di questo quartiere rappresentavano ai suoi occhi l’anima multiforme e multicolore del Brasile.

La brasilianità che cercava Clara Nunes (e che mi ha fatto innamorare del paese verde-oro) è il risultato della continua mescolanza di tante storie e culture diverse. A Madureira questa brasilianità, oggi attaccata da una società che troppo spesso spinge all’egoismo e tende alla chiusura più rozza verso ogni forma di diversità, ha sempre avuto uno dei luoghi di maggiore espressione.

“Axé… sou eu mestiça, morena de Angola, sou eu no palco, no meio da rua, sou eu mineira, faceira, sereia a cantar, deixa serenar que o mar… de Oswaldo Cruz a Madureira mareia… a brasilidade do “meu lugar” nos versos de um cantador o canto das raças a me chamar de pé descalço no templo do samba estou”.

A Madureira i culti afro-brasiliani si sono fusi alla perfezione con la cultura dell’interno del Brasile e Clara Nunes, che arrivava a Rio de Janeiro proprio da quell’interior, qui ha potuto respirare l’aria delle radici e, allo stesso tempo, riempirsi l’anima con la bellezza di ciò che è diverso da noi e arriva da lontano.

Madureira è stato un punto di svolta cruciale della crescita artistica e personale di Clara Nunes. In quest’angolo suburbano di Rio, la cantante si è avvicinata a quel Brasile che ha i colori del continente africano. Qui la ricordano a piedi nudi, vestita di bianco, danzante, ad evocare gli orixás nei terreiros più umili, che sanno di terra battuta. Qui la ricordano in sfilata tra le folle festanti del samba. Qui, a squarciagola, ne cantano tutti i brani che hanno unito tanti mondi diversi, tutti brasiliani, in un un’unica voce, calda e universale.

Qui, ancora una volta, Clara Nunes sarà con la Portela na avenida a dire al mondo che il Brasile, come Madureira, è plurale, nero, bianco, mestiço e ama sambare con i talloni liberi.

Simone Apollo

Sono appassionato di Rio de Janeiro e di Brasile. Sociologo, esperto di America latina, innovazione sociale, favelas e comunicazione. Inventore di DentroRiodejaneiro, l'unico blog italiano dedicato a Rio de Janeiro (e non solo).

Lascia il tuo commento

Fai clic qui per lasciare un commento

AMI IL BRASILE? SEGUICI!
Ogni tanto riceverai novità dal blog, segnalazioni di eventi, offerte per risparmiare sui viaggi e altre informazioni utili. Potrai disiscriverti quando vorrai e, è una promessa, non condivideremo mai i tuoi dati.
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.
rio-de-janeiro-blog-media-kit
SCARICA IL MEDIA KIT
Scaricando il media kit dichiari di aver letto e accettare l'informativa sulla privacy. Non condivideremo mai i tuoi dati con altri.
Grazie per aver scaricato il Media Kit.
Per ogni informazione puoi scriverci a comunicazione@baleia.org o tramite la nostra pagina Facebook
rio-de-janeiro-blog-midia-kit
BAIXE O MÍDIA KIT
Baixando o mídia kit você declara de ter lido aceitar a nossa privacy policy. A gente não vai difundir seus datoss.