Rio attuale

La Scalinata Selarón è in pericolo: adottiamola insieme!

scalinata-selaron-lapa
Scalinata Selarón: dalla Lapa a Santa Teresa (foto: Daniele Marangoni).
Per tutelare la Scalinata Selarón, uno dei luoghi più belli di Rio de Janeiro e vero e proprio simbolo della città, è stata lanciata una campagna di crowdfunding cui tutti noi possiamo partecipare: con un piccolo contributo si puà salvare un pezzo dell'anima di Rio de Janeiro.

Quando la mia amica Bia, guida turistica a Rio de Janeiro, mi ha parlato della campagna che, a breve, lei e tutte le guide turistiche professionali aderenti alla LIGUIA (Liga Independente dos Guias do Rio de Janeiro) avrebbero lanciato, insieme all’associazione Pólo Novo Rio Antigo, a sostegno della conservazione della Scalinata Selarón, non ho esitato a dare la mia adesione.

La campagna “Escadaria do Selarón – Pedaços do Mundo”, che è stata lanciata ormai da qualche giorno, vuole essere il primo passo verso la messa in sicurezza e la valorizzazione di uno dei patrimoni più importanti di Rio de Janeiro: la scalinata che l’artista cileno Jorge Selarón ha inventato nella sua mente, costruito con le sue mani e donato ai carioca e a tutti gli amanti di questa città come atto d’amore definitivo verso il popolo brasiliano e i suoi colori.

Non mi dilungo sulla storia di questo monumento unico e bizzarro. Chi vuole può trovare tutte le informazioni in questa pagina del sito.

Voglio solo presentare la campagna e dire a te che stai leggendo quanto essa sia importante per mantenere intatto uno dei luoghi più affascinanti e significativi della Cidade Maravilhosa.

Negli ultimi anni, dopo la morte di Selarón, degrado, incuria e vandalismo non hanno risparmiato la scalinata. Questo è solo uno dei troppi esempi. È necessario intervenire per far sì che la protezione di questo patrimonio di Rio de Janeiro sia effettiva e non soltanto scritta sulla carta.

La campagna “Escadaria do Selarón – Pedaços do Mundo” ha proprio questo obiettivo: realizzare un percorso composto di più mete per tutelare la scalinata che collega Lapa a Santa Teresa. Per questo servono soldi e per questo è stata lanciata una prima raccolta fondi sulla piattaforma di crowdfunding brasiliana “Benfeitoria” (io l’ho usata più volte per aiutare altri progetti e vi garantisco che è sicura e affidabile). La prima meta, per cui è richiesto un finanziamento di R$ 131.000, prevede la stesura di un inventario professionale che consenta di digitalizzare, raccogliere informazioni e catalogare ogni singola maiolica che compone la scalinata. Sembra incredibile, eppure ad oggi non si sa esattamente quali e quante siano gli azulejos e capita che questi siano rubati o vandalizzati. L’inventario sarà caricato su un sito internet, accessibile a tutti e consultabile da ogni parte del pianeta, dove le preziose mattonelle saranno animate con strumenti di realtà aumentata.

Il prodotto di questa prima meta è solo il primo passo per il successivo svolgersi della campagna, con cui si arriverà alla mappatura dei danni e all’identificazione degli interventi di restauro da realizzare su ogni singolo centimetro quadrato della scalinata.

Per il suo valore e la sua serietà, la campagna di crowdfunding lanciata dalle guide turistiche di Rio ha trovato anche l’appoggio istituzionale del BNDES (Banco Nacional de Desenvolvimento Econômico e Social, la banca pubblica brasiliana per lo sviluppo economico e sociale), il quale ha approvato il progetto nell’ambito del bando Matchfunding e, per questo, per ciascun real donato dai privati attraverso il sito di Benfeitoria aggiungerà due reais, triplicando così il valore di ogni singola donazione.

Credo che la salvaguardia di un luogo così bello, che è il frutto dell’amore di un’artista per la nostra cara Rio de Janeiro, stia a cuore a tutti noi. Credo anche che partecipare alla campagna sia una grande opportunità: non solo di ricevere le varie ricompense e i ringraziamenti ufficiali sul sito internet che verrà ma, anche e soprattutto, di far parte di un movimento per la cura e il recupero di uno spazio pubblico che rischia di essere rovinato e che fa parte dell’anima di Rio de Janeiro. Credo si tratti proprio di questo: anche con la più piccola delle donazioni si può dire di aver salvato un pezzo dell’essenza di questa città magica.

Se la meta di 131.000 reais non sarà raggiunta, il progetto non sarà realizzato e a tutti i donatori sarà restituito l’importo della donazione. DentroRiodejaneiro ha già appoggiato la campagna con una donazione. Se vuoi partecipare anche tu, puoi donare in pochi minuti da qui. Se non puoi donare ma credi anche tu che questa campagna sia importante, per favore: condividi quest’articolo e il link della campagna tra tutti i tuoi contatti appassionati di Brasile.

Viva la scalinata Selarón, viva Rio de Janeiro e viva l’amore per le cose importanti!

Simone Apollo

Sono appassionato di Rio de Janeiro e di Brasile. Sociologo, esperto di America latina, innovazione sociale, favelas e comunicazione. Inventore di DentroRiodejaneiro, l'unico blog italiano dedicato a Rio de Janeiro (e non solo).

Lascia il tuo commento

Fai clic qui per lasciare un commento

AMI IL BRASILE? SEGUICI!
Ogni tanto riceverai novità dal blog, segnalazioni di eventi, offerte per risparmiare sui viaggi e altre informazioni utili. Potrai disiscriverti quando vorrai e, è una promessa, non condivideremo mai i tuoi dati.
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.
SCARICA IL MEDIA KIT
Scaricando il media kit dichiari di aver letto e accettare l'informativa sulla privacy. Non condivideremo mai i tuoi dati con altri.
Grazie per aver scaricato il Media Kit.
Per ogni informazione puoi scriverci a comunicazione@baleia.org o tramite la nostra pagina Facebook
BAIXE O MÍDIA KIT
Baixando o mídia kit você declara de ter lido aceitar a nossa privacy policy. A gente não vai difundir seus datoss.