Volontariato a Rio de Janeiro

Lo abbiamo detto più volte in questo sito. Rio de Janeiro si distingue per essere una città di contrasti. I problemi sociali della città sono lo spunto per molte organizzazioni non governative e associazioni brasiliane e internazionali per attivarsi con progetti di cooperazione a favore della popolazione più in difficoltà.

Spesso ci arrivano richieste di informazioni da parte di tante persone che vogliono fare un’esperienza di volontariato a Rio de Janeiro. Questo articolo è un breve vademecum utile a chi, per esempio, vuole fare del volontariato nelle favelas di Rio. Rio de Janeiro è una città grande e le aree di attuazione in campo sociale sono molteplici; sicuramente il tema dell’inclusione sociale nelle favelas è forte anche se poi esistono possibilità nel settore ambientale (a Rio c’è uno dei parchi nazionali che preserva la mata atlântica) o dei diritti degli afrodiscendenti. Quasi sempre, però, le Ong portano avanti i propri progetti nelle comunità o favelas della città: i temi sono diversi ma il contesto di intervento non cambia.

volontariato-rio-de-janeiro
La favela di Morro dos Prazeres a Rio de Janeiro.

Volontariato nelle favelas: 5 regole importanti

La sicurezza è la cosa più importante – Il contesto delle favelas di Rio de Janeiro è un contesto rischioso. Prendete perciò tutte le precauzioni possibili e informatevi sulla situazione dell’ordine pubblico nella zona in cui vorreste fare l’esperienza di volontariato. Potete consultare il sito Viaggiare Sicuri, e i siti della stampa locale oltre che chiedere ai vostri referenti a Rio e al personale della Ong che vi accoglierà. Infine, vi consigliamo di leggere questo nostro articolo sulla sicurezza a Rio.

La Ong conta – Dedicate il vostro tempo, le vostre energie e le vostre risorse a progetti di solidarietà seri e concreti. Ciò significa che dovrete rivolgervi a associazioni serie e accreditate, analizzando e verificando su Internet e chiedendo consiglio a chi ne sa più di voi o conosce Rio de Janeiro.

I contatti si prendono prima di partire – È consigliabile e auspicabile arrivare a Rio de Janeiro sapendo già quello che si andrà a fare, perciò contattate le Ong prima. In questo modo potrete prepararvi al meglio e dare un contributo più incisivo a favore del progetto e delle comunità e potrete risparmiare tempo se non ne avete molto a disposizione. Fatevi anche inviare materiale e documentazione riguardante i progetti di solidarietà nelle favelas che l’organizzazione porta avanti. Cercate, infine, di acquisire delle competenze sui temi del progetto e sulle metodologie utilizzate.

Rispettate il contesto locale – Probabilmente vi troverete ad agire in contesti di estrema povertà; evitate quindi comportamenti che possano risultare fuori luogo se non addirittura offensivi e assumete un atteggiamento di basso profilo (il discorso è legato anche alla questione della sicurezza). Cercate sempre di mettervi nei panni dei beneficiari e siate il più possibile psicologi: vi aiuterà a dialogare con le persone che incontrerete e ad avere a che fare con le problematiche che vivono.

Non pretendete di cambiare il mondo – Da soli potete fare molto ma sarà sempre una goccia nel mare. Prendetevi tranquillamente i vostri tempi e godetevi anche la vacanza: vedrete che lavorerete meglio e ridurrete lo stress cui inevitabilmente sarete sottoposti già solo per il semplice fatto di operare in ambiente complesso e a volte ostile. Cercate anche di mantenere sempre un pò di distacco e di non “attaccarvi” troppo alle difficoltà che incontrerete o rischierete di stressarvi e non portare avanti il lavoro in modo adeguato e sicuro.

Volontariato nelle favelas: un’esperienza appagante

Detto ciò, un’esperienza di volontariato nelle favelas brasiliane non può che essere un qualcosa di umanamente e professionalmente molto appagante. Il mondo dell’informalità, i rapporti umani nelle comunità, le idee innovative per favorire l’inclusione della popolazione che vive la marginalità, lo sforzo quotidiano degli operatori sociali, sono un bagaglio che si farà via via più ricco durante il vostro lavoro volontario. Imparerete molto dagli altri ed avrete molto da insegnare una volta concluso il periodo di volontariato.

Parafrasando Fabrizio De André che cantava che dai diamanti non nasce niente e che è dal letame che nascono i fiori, si potrebbe dire che (anche se non è tutto rose e fiori) nelle favelas di Rio, in cui spesso si vive in condizioni di estremo disagio e i cui abitanti sono spesso vittima di ingiusti pregiudizi, fiorisce tutto un mondo di solidarietà che vi segnerà profondamente.

Ong e progetti di solidarietà per il volontariato a Rio de Janeiro

Queste sono Ong affidabili dove potete proporvi per una costruttiva esperienza di volontariato a Rio de Janeiro.

Per le organizzazioni: se volete comparire in quest’elenco contattateci e valuteremo l’opportunità o meno di aggiungervi alla lista.

AfroReggae

Il Gruppo Culturale AfroReggae È una delle Ong storiche di Rio e opera in numerose favelas in diverse aree della città. I temi sono l’inclusione dei più giovani mediante le oficinas culturais, cioè attività artistiche e culturali come la musica, la danza, il circo e il teatro. Potete provare a proporvi contattandoli dal loro sito.

Para Ti

L’associazione Para Ti è coordinata da italiani e lavora da 25 anni con i sui progetti nella favela di Vila Canoas (non lontano da Rocinha). È stata fondata dalla famiglia Urani e negli anni ha saputo conquistare la fiducia della comunità locale grazie alle tante attività a favore degli abitanti. In particolare Para Ti ha aperto un centro in cui i bambini svolgono attività ludico-didattiche insieme al personale della Ong e ai volontari locali. Para Ti è anche attiva nel settore del turismo responsabile e organizza visite nella comunità di Vila Canoas. Se volete più informazioni su Para Ti, potete contattare i responsabili Lidia e Mauro.

Sorriso dei miei bimbi

Associazione nata dall’esperienza di Barbara Olivi nella favela di Rocinha. Porta avanti progetti educativi e culturali a favore dei più giovani e delle loro famiglie. Una presenza ormai storica nella più grande favela di Rio de Janeiro resa possibile dall’impegno di un gruppo di italiani e dalla loro cooperazione con personale locale. Grande lavoro.

Viva Rio

Altra presenza storica nel panorama non profit di Rio de Janeiro. La Ong Viva Rio opera in svariati settori per aumentare l’inclusione sociale e il riconoscimento dei diritti di chi vive nelle comunità carenti di Rio de Janeiro. In particolare l’associazione lavora con progetti per l’educazione e la cultura, la sicurezza urbana e la tutela ambientale.

Contattaci qui

dentroriodejaneiro@gmail.com

Offerte per il tuo hotel

Summer Sale 300x250
Booking.com

Resta aggiornato

Banner City Breaks 300x250

Seguici su Google+

/* ]]> */
AMI IL BRASILE? SEGUICI!
Ogni tanto ti invieremo novità dal blog, segnalazioni di eventi brasiliani in Italia, offerte per risparmiare sui viaggi e altre informazioni utili. Potrai disiscriverti quando vorrai e ti promettiamo che non condivideremo mai i tuoi dati con altri.
Inviando i tuoi dati, dichiari di aver letto la
Condividi su Facebook
VUOI RICEVERE NOVITÀ E OFFERTE? SEGUICI!
Ho letto e accetto l'
SCARICA IL MEDIA KIT
Scaricando il media kit dichiari di aver letto e accettare l'informativa sulla privacy. Non condivideremo mai i tuoi dati con altri.
Grazie per aver scaricato il Media Kit.
Per ogni informazione puoi scriverci a comunicazione@baleia.org o tramite la nostra pagina Facebook
BAIXE O MÍDIA KIT
Baixando o mídia kit você declara de ter lido aceitar a nossa privacy policy. A gente não vai difundir seus datoss.