Meu Rio

Travel Dreams 2016: i luoghi del Brasile che sogno

prainha-itacare-bahia
Prainha, una delle spiagge più selvagge di Itacaré (Foto: DentroRiodejaneiro).
Anche DentroRiodejaneiro aderisce al progetto dei Traveldreams: ecco quali sono i luoghi del Brasile che sogno di raggiungere per il 2016.
N

on dovremmo mai smettere di sognare.

Sembra una banalità. Eppure, proviamo a mentalizzare e ci renderemo conto che non lo è. Rallentiamo, fermiamoci cinque minuti, chiudiamo gli occhi e iniziamo a immaginare ciò che vorremmo. Ci apparirà tutto più vicino e un pensiero lontano al quale non diamo neanche troppa importanza, diventerà qualcosa cui dare forma. Qualcosa che sembra di toccarlo per quanto è concreto!

Le cose allora diventano più belle. Diventano colorate. Diventano dei sogni che ci illuminano.

Quest’anno ho scelto di partecipare anche io a quel piccolo grande progetto che sono i Traveldreams. È un’idea di tre blogger che scrivono di viaggi (e non solo), che stimo molto e consiglio a tutti di seguire. I loro blog si chiamano Pensieri in Viaggio, Respirare con la Pancia e Viaggi nel Cassetto. È il terzo anno che con i #TravelDreams le tre blogger ci danno una mano a sognare e ci invitano a farlo non tanto con i loro viaggi ma spingendoci a realizzare quelli che ognuno di noi ha in testa per l’anno che verrà.

DentroRiodejaneiro parla di Brasile, quindi vi racconto un po’i miei #TravelDreams brasiliani. Ho scelto sette luoghi (ma avrei potuto sceglierne settanta). Eccoli.

#TravelDreams 2016: i 7 luoghi del Brasile che sogno

Rio de Janeiro

Non potevo che iniziare da qui. Rio è la cidade maravilhosa, la città che già in sé è un grande sogno da cui non ci si sveglia più. La conosco benissimo, ci ho vissuto, ci ho messo piede mille volte. Eppure è la città dove voglio sempre tornare. Uno dei luoghi del cuore. Come fosse casa: e niente è più bello che sentirsi a casa ed emozionarsi ad ogni istante.

Vista Chinesa a Rio de Janeiro
La Vista Chinesa a Rio de Janeiro (foto: DentroRiodejaneiro).
Cristo-rio-de-janeiro
Il Cristo Redentor a Rio de Janeiro (foto: DentroRiodejaneiro).

Jericoacoara

Altro sinonimo di casa. Ne conosco ogni centimetro di litorale ma girando e rigirando, non ho mai trovato un luogo con la bellezza, l’energia e lo spirito di Jericoacoara. Sarà l’amore per gli sport acquatici e quella voglia di mettere sempre una tavola da qualche cosa tra i piedi e il mare. Sarà il vento. Sarà la sabbia. Sarà l’essere lontano da tutto e tutti. Sarà la voglia di vivere che qui la respiri in ogni centimetro quadrato. Insomma, Jeri è tanto incanto.

Jericoacoara Lagoa do Paraíso
Jericoacoara: la Lagoa do Paraíso (foto: DentroRiodejaneiro).
Jericoacoara - Duna do Pôr do Sol
Jericoacoara – Duna do Pôr do Sol (foto: DentroRiodejaneiro).

Amazzonia

Qui non sono mai stato ed è il sogno che nutro fin da bambino. So che un giorno lo realizzerò. Sogno di farlo lentamente, attraversando la foresta per settimane, tra creature animali e vegetali di ogni genere. Ascoltando i suoni della natura. Alzando lo sguardo e cercando la luce tra le cime degli alberi. Incontrando le culture indigene, i popoli del fiume, i seringueiros e tutta quella saggezza dalle nostre parti sempre più messa da parte. Immagino di sorvolare quel verde, di sentire il vento che altro non è che il respiro del mondo, di scendere giù e tuffarmi in chissà quale cascata. Sì, questo è proprio un sogno!

Paesaggio amazzonico
Paesaggio amazzonico.

Bonito

Laggiù nel Mato Grosso do Sul c’è Bonito. Tra i brasiliani è una località che sta crescendo di popolarità. Tra i forestieri è praticamente sconosciuta. Eppure è un luogo magico immerso nella natura. Qui sogno di esplorare grotte, anfratti e fiumi sotterranei e lasciarmi trascinare dalla corrente dei corsi d’acqua dove l’acqua è più trasparente di quella minerale e dove si possono ammirare pesci di ogni colore. Bonito è la patria del turismo ecologico e naturalistico. Spero di conoscerti presto, Bonito: sei il parco divertimenti della sostenibilità.

Bonito
Acque sotterranee a Bonito.
Bonito
I fiumi di Bonito (foto: YY in Brazil).

Le chapadas

In Brasile le chapadas sono gli altopiani. Forse la natura ha deciso di scherzare un po’quando le ha create. Qui le montagne non hanno vette spigolose ma sono larghe e piatte, spesso coperte di foresta, percorse dai fiumi e puntellate di cascate. Sono luoghi magici, in parte inesplorati. Di questi santuari ambientali ne esistono tanti: famose sono per esempio la Chapada dos Veiadeiros (che già conosco ed è incredibile) e la Chapada Diamantina. Un po’meno famose, ma altrettanto belle, sono altre chapadas che sogno di visitare: la Chapada das Mesas (in Maranhão), la Chapada dos Guimarães (in Mato Grosso) o il Parque Nacional dos Aparados da Serra (in Rio Grande do Sul) con quella meraviglia di canyon che è l’Itaimbezinho. Sono i luoghi dove il Brasile è più radicale e autentico. Dove puoi sederti su una roccia, contemplare l’infinito e lasciare che cospiri. Come non sognare di conoscerli?

Chapada Diamantina
Paesaggio della Chapada Diamantina (foto: C. Ramos – riproduzione pagina Facebook Ministério do Turismo).
canyon di Itaimbezinho
Il canyon di Itaimbezinho nel Parque Nacional dos Aparados da Serra.
chapada-dos-veiadeiros
I paesaggi della Chapada dos Veiadeiros (foto: @Thousand Wonders).

Itacaré

Itacaré si trova poco a sud di Salvador de Bahia. Il nome, che deriva dall’antica lingua tupi e vuol dire “caimano di pietra”, è tutto un programma. È un villaggio in bilico tra la foresta atlantica, le rocce e il mare. In più è accarezzato da alcune delle migliori onde per fare surf in Brasile. Sogno da tempo quell’atmosfera rilassata, connubio di cultura baiana che sa di Africa, spiaggia, foresta e brezza marina. In cima alla lista per il 2016!

itacaré-prainha
Itacaré, la spiaggia di Prainha (foto: @Revista Urbana Up).

Pantanal

Chiudo con questo paradiso terrestre. Il Pantanal, 250.000 miracolosi chilometri quadrati al confine con Bolivia e Paraguay, possiede tanti primati: è la più vasta area umida del mondo, è tra gli ecosistemi più fragili e minacciati ed è quello che possiede la maggiore biodiversità. Insomma, un luogo ancestrale di quelli che ti fanno vivere incredibili avventure. Non si può non desiderarlo, il Pantanal!

Paesaggio del Pantanal
Paesaggio del Pantanal (foto: riproduzione dalla pagina Facebook Pantanal).

Simone Apollo

Sono appassionato di Rio de Janeiro e di Brasile. Sociologo, esperto di America latina, innovazione sociale, favelas e comunicazione. Inventore di DentroRiodejaneiro, l’unico blog italiano dedicato a Rio de Janeiro (e non solo).

4 commenti

Fai clic qui per lasciare un commento

  • Che destinazioni splendide. La mia migliore amica è brasiliana e da quando la conosco sogno spesso questa terra, spero di visitarla presto. 😀 Buon 2016 🙂

    • Ciao Martina, ti auguro di conoscere presto il Brasile: ti incanterà! Per ogni cosa conta sul mio aiuto e saluta la tua amica (chissà se conosce il mio blog) Abraço 🙂

    • Cara Lucia, è un grande piacere sapere che vi è piaciuto un po’ del mio Brasile e di quello che sogno. Sono sicuro che quando ci andrete, vi darà grandi emozioni e tante storie da raccontare. Viva i Traveldreams e um abraço anche a te, Simone.

Contattaci qui

dentroriodejaneiro@gmail.com

Super offerte per il tuo hotel

Booking.com

Annunci

Resta aggiornato

Pin It on Pinterest

Share This
/* ]]> */
AMI IL BRASILE? SEGUICI!
Ogni tanto riceverai novità dal blog, segnalazioni di eventi, offerte per risparmiare sui viaggi e altre informazioni utili. Potrai disiscriverti quando vorrai e, è una promessa, non condivideremo mai i tuoi dati.
Inviando i tuoi dati, dichiari di aver letto l'
SCARICA IL MEDIA KIT
Scaricando il media kit dichiari di aver letto e accettare l'informativa sulla privacy. Non condivideremo mai i tuoi dati con altri.
Grazie per aver scaricato il Media Kit.
Per ogni informazione puoi scriverci a comunicazione@baleia.org o tramite la nostra pagina Facebook
BAIXE O MÍDIA KIT
Baixando o mídia kit você declara de ter lido aceitar a nossa privacy policy. A gente não vai difundir seus datoss.