Rio attuale

Maxioperazione nelle favelas: polizia e militari occupano 3 comunità della zona sud di Rio

Le favelas di Rocinha, Vidigal e Chácara do Céu, nella Zona Sul di Rio de Janeiro sono state occupate dalle forze dell’ordine la mattina del 13 novembre 2011.

L’annuncio ufficiale dell’occupazione è stato dato intorno alle 7:00 dal capo di Stato maggiore della Polizia Militare di Rio de Janeiro, colonnello Alberto Pinheiro Neto, il quale ha affermato che la situazione era sotto controllo a Rocinha, che non ci sono stati incidenti né sono stati sparati colpi d’arma da fuoco.

Nella parte alta della favela di Rocinha è stata issata una bandiera del Brasile e presto si insedierà la 19º unità Polícia Pacificadora do Rio.

Polizia occupa 3 favelas a Rio de Janeiro

L’operazione è iniziata intorno alle 4:00 del mattino, quando i veicoli blindati della Marina sono entrati nella comunità. Lo schieramento di forze è stato imponente. Secondo la Secretaria de Segurança do Rio all’operazione hanno partecipato circa 3.000 uomini della polizia militare, civile e federale oltre a militari del Corpo de Fuzileiros Naváis. L’operazione ha potuto contare anche sull’appoggio di quattro elicotteri della polizia militare e tre aeronavi della polizia civile, oltre ai cani della polizia militare. Durante l’azione un mezzo blindato è dovuto ritornare alla base del Morro do Vidigal a causa della grande quantità di olio riversata dai trafficanti nella parte alta della favela.

Rocinha

Il comandante del BOPE, tenente colonnello Wilmam René Gonçalves Alonso ha dichiarato che nessuno è stato arrestato durante l’operazione e che uomini del BOPE sono posizionati in vari punti delle comunità alla ricerca di trafficanti droga, armi e munizioni.

Le principali strade di São Conrado, quartiere della zona sud di Rio situato di fronte alla favela di Rocinha, sono state chiuse all’alba per consentire l’occupazione e sono state riaperte solo in mattinata, dopo che i blindati della marina si sono ritirati dalla comunità. Anche le principali vie d’uscita dalla città sono state bloccate dalla polizia stradale federale per impedire l’eventuale fuga dei trafficanti.

L’attività commerciale nelle strade di Rocinha, che era praticamente già ferma da sabato, sta cominciando lentamente a riprendere, anche se la circolazione dei cittadini per le strade è ancora di bassa intensità. Tutte le persone che entrano o escono dalle favelas interessate dall’operazione vengono perquisite, provocando non pochi disagi agli abitanti delle tre comunità. Molti dichiarano di arrivare tardi al posto di lavoro in seguito alle perquisizioni. In seguito alla maxioperazione nelle tre favelas sono stati sospesi anche i bailes funk.

I rappresentanti delle forze di polizia stanno chiedendo ai cittadini delle tre favelas di denunciare i trafficanti e di fornire eventuali informazioni sulla presenza di armi e droga. L’operazione si inserisce in una vera e proprio tentativo di “pacificazione” delle tre comunità della zona sud di Rio a partire dalla lotta ai narcotrafficanti che hanno posto le loro basi in questi luoghi. L’obiettivo è quello di beneficiare gli abitanti delle comunità e delle zone limitrofe.

Simone Apollo

Sono appassionato di Rio de Janeiro e di Brasile. Sociologo, esperto di America latina, innovazione sociale, favelas e comunicazione. Inventore di DentroRiodejaneiro, l'unico blog italiano dedicato a Rio de Janeiro (e non solo).

Contattaci qui

dentroriodejaneiro@gmail.com

Offerte per il tuo hotel

Summer Sale 300x250
Booking.com

Resta aggiornato

Banner City Breaks 300x250

Seguici su Google+

/* ]]> */
AMI IL BRASILE? SEGUICI!
Ogni tanto ti invieremo novità dal blog, segnalazioni di eventi brasiliani in Italia, offerte per risparmiare sui viaggi e altre informazioni utili. Potrai disiscriverti quando vorrai e ti promettiamo che non condivideremo mai i tuoi dati con altri.
Inviando i tuoi dati, dichiari di aver letto la
Condividi su Facebook
VUOI RICEVERE NOVITÀ E OFFERTE? SEGUICI!
Ho letto e accetto l'
SCARICA IL MEDIA KIT
Scaricando il media kit dichiari di aver letto e accettare l'informativa sulla privacy. Non condivideremo mai i tuoi dati con altri.
Grazie per aver scaricato il Media Kit.
Per ogni informazione puoi scriverci a comunicazione@baleia.org o tramite la nostra pagina Facebook
BAIXE O MÍDIA KIT
Baixando o mídia kit você declara de ter lido aceitar a nossa privacy policy. A gente não vai difundir seus datoss.