“O Irmão Alemão”: nuovo libro di Chico Buarque

“O Irmão Alemão” è il nuovo libro di Chico Buarque de Hollanda, in cui si narra di un fratello tedesco mai conosciuto e si rende omaggio alla famiglia dell’autore.

Il 14 novembre 2014 è uscito il nuovo libro di Chico Buarque de Hollanda intitolato “O Irmão Alemão”.

Il libro, edito da Companhia das Letras e disponibile al momento solo in portoghese, è il quinto romanzo di Chico Buarque che ha compiuto 70 anni qualche mese fa.

Il suo libro precedente “Leite Derramado” lanciato nel 2009 e pubblicato nel 2010 da Feltrinelli con il titolo di “Latte versato” ha ricevuto il Prêmio Jabuti come miglior libro dell’anno. In precedenza Chico Buarque aveva realizzato “Budapeste” (2003) pubblicato da Feltrinelli nel 2005, “Benjamin” (1995) tradotto da Oscar Mondadori nel 1999, “Estorvo” (1991) ovvero “Disturbo” (Mondadori, 1992) e “Fazenda Modelo” del 1979.

o-irmao-alemao-chico-buarque

“O Irmão Alemão”, nuovo libro di Chico Buarque.

Chico Buarque, conosciuto soprattutto come cantautore ma anche come poeta e sceneggiatore, era appassionato alla scrittura fin da piccolo ed esordì già nel 1966 con il racconto “Ulisses” pubblicato nel supplemento letterario del giornale O Estado de S. Paulo poi trasformato nell’audiolibro “A Banda”. Alcuni suoi libri furono trasformati in film come “Benjamin” di Monique Gardenberg (2003), mentre “Estorvo”, girato da Ruy Guerra, partecipò nel 2000 alla 53ª edizione del Festival di Cannes.

Per il lancio del suo ultimo libro “O Irmão Alemão” Chico Buarque ha realizzato un video con la lettura di un brano presentando il personaggio Ciccio che ricorda la sua infanzia raccontando il desiderio del padre di scrivere “il miglior libro del mondo”. Si narra l’ossessione di questo padre per i libri, che lo spinge a mettere in piedi la seconda maggior biblioteca di São Paulo. Da adulto Ciccio viene accusato dalla madre di aver sabotato la carriera di suo padre.

Questi racconti sono legati alla vita di Chico Buarque, il cui padre, il sociologo e storico Sérgio Buarque de Holanda, è famoso per l’amore e la passione per i libri.

Il titolo si riferisce ad un fratello tedesco, che Chico sa di avere ma non avrebbe mai conosciuto. Tra il 1929 e il 1930 Sérgio Buarque de Hollanda soggiornò in Germania dove incontrò Anne Margerithe Ernst da cui ebbe un figlio di nome Sérgio. Del figlio ebbe notizia solo quando la donna gli scrisse chiedendo di provare il fatto di non avere sangue ebreo per poter proteggere il bambino. Sérgio Buarque le inviò la documentazione ma poi non ebbe più notizia.

Chico e i suoi numerosi fratelli, Heloísa Maria (la cantante Miúcha), Sérgio Filho (Sergito), Álvaro Augusto, Maria do Carmo (Pií), Anna de Hollanda (già ministro della cultura) e Cristina cercarono il loro fratello tedesco, ma ad oggi non ci sono riusciti. Il periodo trascorso in Germania fu determinante perché loro padre potesse concludere il famoso libro “Radici del Brasile” pubblicato nel 1936, lo stesso anno in cui Sérgio Buarque si sposò con Maria Amélia, madre di Chico Buarque e degli altri suoi fratelli.

Questo libro è un omaggio ad un fratello tedesco che Chico non ha mai incontrato. Allo stesso tempo è anche un omaggio a tutti gli altri suoi fratelli, in cui si mescolano notizie vere e surreali. Speriamo di poter leggere questa storia presto anche in lingua italiana.

5 commenti a ““O Irmão Alemão”: nuovo libro di Chico Buarque

  1. Notizia interessante, grazie a Francesca per tenerci informati. Speriamo presto di leggere questo libro anche in lingua italiana

    • Grazie Gigi, Chico è sempre Chico! Continua a seguire questo blog e chiedi se hai bisogno di consigli su Rio e… dintorni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *