Ultime dal Carnevale di Rio 2011

Oggi pomeriggio, in Praça da Apoteose avverrà il calcolo dei voti ottenuti delle scuole di samba del gruppo speciale, che permetterà di eleggere la scuola campione del Carnevale di Rio 2011. Il pubblico potrà seguire l’evento sulle gradinate della Marquês de Sapucaí o in televisione.

Secondo la Lega Indipendente delle Scuole di Samba di Rio de Janeiro (Liesa) un primo sorteggio verso mezzogiorno fisserà l’ordine di lettura dei diversi criteri di valutazione e quali serviranno come elementi per eventuali spareggi. Con le nuove regole di quest’anno, comunicate dopo l’incendio che ha colpito parte della Città del Samba, tutte le scuole resteranno nel Gruppo Speciale. Grande Rio, Portela e União da Ilha non saranno valutate e il titolo sarà disputado da nove scuole. Solo una scuola sarà promossa dal Grupo de Acesso e nel 2012 due saranno retrocesse.

La LIESA ha comunicato che restano 3.000 biglietti per i posti in tribuna speciale e sedie individuali per la sfilata delle scuole campione, che avrà luogo sabato 12 marzo 2011.

Scuole di samba favorite

La Beija-Flor è stata l’ultima ad attraversare la pista del samba. E con il tema A Simplicidade de um Rei (La semplicità di un re), la scuola di Nilópolis ha sollevato l’allegria nella Sapucaí con un bellissimo omaggio al cantante Roberto Carlos, che ha sfilato nel ultimo carro alegórico (per sapere chi è Roberto Carlos consulta il riquadro seguente).

Oltre alla raffinatezza e al numero di innovazioni (come il mestre-sala e porta-bandeira integrati nella comissão de frente), la Beija-Flor ha usato famosi personaggi brasiliani, come Hebe Camargo, Edson Celulari, Wanderléia e Erasmo Carlos).

La Mangueira ha toccato i sentimenti di molte persone con il tema sulla storia di Nelson Cavaquinho (O filho fiel, sempre Mangueira) e ha fatto cantare tutta la arquibancada.

Unidos da Tijuca e Vila Isabel hanno sfilato nella prima serata. La Unidos ha portato alla Sapucaí il tema Esta noite levarei sua alma (Stasera mi prenderò la tua anima’) e ha scherzato con la paura che certi film danno agli spettatori. La Vila, a sua volta, ha puntato su una sfilata più tradizionale, raccontando la storia dei capelli con il tema Mitos e Histórias Entrelaçadas Pelos Fios de Cabelo (Miti e storie tessute dalle ciocche di capelli).

I commenti sono chiusi