Vik Muniz: mostra a Roma

Vik Muniz Roma

Vik Muniz, con una mostra presso l’Ambasciata del Brasile a Roma, porta la sua arte in Italia. L’artista brasiliano, nato nel 1961 a San Paolo e residente a New York, si è fatto apprezzare per l’originalità delle sue opere visuali.

L’esposizione “Vik Muniz: radici italiane” dedicata all’artista brasiliano si terrà dal 25 novembre al 16 dicembre 2011 presso la Galleria Cortona di Palazzo Pamphilj a Piazza Navona 14, Roma. L’ingresso è libero e gratis. La mostra è aperta dal mercoledì al venerdì (16-19) e il sabato (11-18).

“Radici italiane” è un grande omaggio di Vik Muniz

all’arte pittorica italiana. Infatti, l’artista propone, con il suo stile eclettico, una rilettura di alcune opere di importanti pittori italiani come Caravaggio, Guercino, Tiziano, Michelangelo e Annibale Caracci, le cui opere saranno rivisitate con l’utilizzo dei materiali prediletti da Vik Muniz.

Vik Muniz e i materiali riciclabili

Vik Muniz è divenuto celebre per l’utilizzo di materiali di recupero e per aver realizzato grandi lavori artistci a partire dal riciclaggio dei rifiuti. Vik Muniz si esprime principalmente con la scultura e la fotografia ma la caratteristica che più lo distingue resta la scelta dei materiali per la composizione delle sue fantasiose opere. La sua mostra personale al MAM di Rio de Janeiro è quella che ha ricevuto più visitatori dopo quella dedicata a Picasso. Recentemente il lavoro di Vik Muniz è stato raccontato dal documentario Waste Land, girato tra i catadores de lixo della discarica Jardim Gramacho a Rio de Janeiro.

I commenti sono chiusi