Restauro del Cristo di Rio de Janeiro: video spettacolare

Il restauro del Cristo Redentor di Rio de Janeiro in un video emozionante e spettacolare realizzato dall’italiana Pirelli che si sta incaricando del restauro del monumento simbolo di Rio.

Il Cristo Redentor di Rio de Janeiro, molti di voi lo ricorderanno, è stato danneggiato il 16 gennaio 2014 da un fulmine abbattutosi sulla cima del Corcovado.

La favolosa statua di Rio de Janeiro ne uscì con qualche danno, in particolare nella mano destra. Forse poco, considerando che quel giorno dal cielo sopra Rio in poche ore caddero oltre 1.000 saette. Sicuramente molto, troppo, per chi, come noi, ha a cuore il simbolo di Rio de Janeiro, che è stato anche eletto una delle nuove sette meraviglie del mondo.

La buona notizia arrivò allora dalla multinazionale italiana Pirelli, che annunciò subito di volersi fare carico dei costi di restauro (in cambio, chiaramente, di meritata pubblicità in un paese che negli ultimi anni ha visto crescere molto le automobili in circolazione). Ve ne demmo notizia con quest’articolo dove potete anche vedere l’incredibile fotografia del fulmine sulla statua del Cristo.

A lavori in corso, la Pirelli ha realizzato e divulgato sul suo canale Youtube questo impressionante video del restauro del Cristo di Rio.

restauro-cristo-rio-video

Operai a lavoro sul Cristo Redentor (immagine tratta dal video).

Le immagini sono di grande impatto e, se soffrite di vertigini, il video può essere un po’ forte da vedere. Ma se ce la fate, guardatelo qui in basso. Oltre ad assaporare lo splendore di Rio de Janeiro, vedrete gli operai all’opera (con telecamera sui caschi e dispositivi di sicurezza) per ricomporre la maestà di un monumento che è un’icona del Brasile. Il video, denominato “Working in the Heavens” sprigiona l’ingegno e la voglia di fare delle persone e di un’azienda che investe a favore di un bene comune.

video-operai-cristo-rio

Operaio al lavoro sul Cristo Redentor (immagine tratta dal video).

È anche un filmato curioso, visto che viene mostrato l’interno della statua, e ironico (bisogna sempre sdrammatizzare e non prendersi troppo sul serio). Quest’ultimo aspetto del video ve lo lascio scoprire: a me è piaciuto molto. Buona visione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *