La funivia sulle favelas di Rio

Inauguração do teleférico no Complexo do Alemão

Il complesso do Alemão, uno dei principali complessi di favelas di Rio de Janeiro da oggi potrà sentirsi molto più integrato con il resto della città. È stata infatti inaugurata la linea teleferica, opera pubblica realizzata dalle autorità statali con il forte appoggio del governo federale dell’ex-presidente Lula.

Tra la prima stazione quella nel quartiere Bonsucesso e l’ultima sezione Palmeiras, ci sono 3 km e mezzo di funivia e altre quattro stazioni tra le quali circolano oltre 150 “gôndolas” (così vengono chiamate le unità di trasporto della funivia”. Ciascuna unità ha una capacità di 10 persone a sedere più altre due persone che possono viaggiare in piedi. Questi numeri fanno della teleferica del complesso di Alemão una grande opera pubblica, tra le principali tra quelle finanziate dal Programma di Accelerazione della Crescita del governo Lula nell’ambito della lotta alla segregazione urbana.

Secondo Supervia, l’ente gestore della funivia del complesso di Alemão, nei primi sei giorni a partire dall’inaugurazione del 14 luglio 2011 hanno viaggiato sull’impianto oltre 100.000 persone alla modica cifra di un real ciascuno.

Una grande opera pubblica capace di portare sviluppo e integrazione agli abitanti delle favelas interessate dalla realizzazione del progetto. C’è già chi vede nella funivia del complesso di Alemão uno dei nuovi simboli di Rio de Janeiro, che entrerà a pieno diritto nelle pagine delle guide turistiche della città. Si parla già di portare turisti e visitatori interessati a conoscere più da vicino la realtà delle favelas brasiliane.

Tutti progetti per il futuro. Di sicuro c’è il fatto che migliaia di lavoratori che vivono al Complêxo do Alemão d’ora in poi potranno contare su un mezzo di trasporto economico, veloce, sicuro, efficiente e connesso con i trasporti pubblici della metropoli carioca.

I commenti sono chiusi