Carnevale Rio de Janeiro

Carnevale di Rio 2018: la Portela e gli ebrei brasiliani che migrarono a New York

carnevale-rio-2018-portela
La scuola di samba della Portela in sfilata (Foto: A.Macieira - Riotur).
Carnevale di Rio de Janeiro 2018: la scuola di samba della Portela racconta la storia dei 23 ebrei brasiliani che, in fuga dai portoghesi, approdarono a New York e fondarono la comunità ebraica americana.

Oltre ad essere una storia intensa e conosciuti da pochi, l’enredo della Portela del Carnevale di Rio de Janeiro 2018 si presta perfettamente alla rappresentazione carnevalesca. Quando contenuti di spessore e ritmo si coniugano, la qualità della sfilata è garantita.

La Portela decide di narrare la triste vicenda degli ebrei che, perseguitati in Portogallo, nel diciassettesimo secolo presero la via del mare per arrivare in Brasile e sbarcare precisamente sulla costa del Pernambuco, prospera fetta di terra allora sotto il dominio degli olandesi che ricevevano volentieri chi voleva emigrare e lavorare per rifarsi una vita.

Quando però la zona venne riconquistata dall’esercito portoghese, la comunità ebraica si trovò nuovamente in pericolo e venne espulsa.

La via prescelta fu di nuovo quella del mare.

“Vem do arrecife, oio azul, cabra da peste
no doce do meu agreste, querendo se lambuzar.
Oi o mar, maré de saudade, oi o mar
pedindo paz a Javé, perseguido na fé
o imigrante veio trabaiá.
Oh, saudade que vai na maré
passa o tempo e não passa a dor
e um dia Pernambuco o português reconquistou”.

Gli ebrei portoghesi, anzi gli ebrei brasiliani, si diressero alcuni verso l’Europa, altri verso il Caribe, affrontando oltre al mare le bande di pirati che affliggevano quelle latitudini. Altri ancora si diressero ancora più a nord e, finalmente, il 7 settembre del 1654 approdarono in quella che allora era conosciuta come Nuova Amsterdam e che oggi tutti chiamano New York.

Era un esiguo gruppo composto da ventitré ebrei che, partiti da Recife, rappresentarono il primo nucleo della grande comunità ebraica statunitense. Un gruppo di poche persone che significherà tanto per lo sviluppo della cultura del paese nordamericano e della sua città più famosa.

L’episodio di tanti secoli fa è oggi scolpito nel marmo sul piedistallo della Statua della Libertà.

Una storia di persecuzione, fuga e riscatto, quella recuperata e raccontata dalla Portela. Una storia resa nuovamente viva in un periodo in cui di gente che scappa da fame e violazione dei diritti umani ce n’è tanta in giro per il mondo. Un pezzo di storia che lega Brasile e Stati Uniti.

Complimenti alla Portela che, oltretutto, propone un samba-enredo veramente gradevole.

Simone Apollo

Sono appassionato di Rio de Janeiro e di Brasile. Sociologo, esperto di America latina, innovazione sociale, favelas e comunicazione. Inventore di DentroRiodejaneiro, l'unico blog italiano dedicato a Rio de Janeiro (e non solo).

Lascia il tuo commento

Fai clic qui per lasciare un commento

Contattaci qui

dentroriodejaneiro@gmail.com
escursioni-rio-de-janeiro-RPT

Compra i biglietti in anticipo

biglietti-online-cristo-corcovado-riodejaneiro

Super offerte per il tuo hotel

Booking.com
AMI IL BRASILE? SEGUICI!
Ogni tanto riceverai novità dal blog, segnalazioni di eventi, offerte per risparmiare sui viaggi e altre informazioni utili. Potrai disiscriverti quando vorrai e, è una promessa, non condivideremo mai i tuoi dati.
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.
SCARICA IL MEDIA KIT
Scaricando il media kit dichiari di aver letto e accettare l'informativa sulla privacy. Non condivideremo mai i tuoi dati con altri.
Grazie per aver scaricato il Media Kit.
Per ogni informazione puoi scriverci a comunicazione@baleia.org o tramite la nostra pagina Facebook
BAIXE O MÍDIA KIT
Baixando o mídia kit você declara de ter lido aceitar a nossa privacy policy. A gente não vai difundir seus datoss.